LA PIANETA DEL BEATO MARCO

Interessante e affollato il convegno tenutosi il 19 aprile a Pordenone, nel Centro Attività Pastorali, promosso dall’Associazione Cintamani con la collaborazione del locale Museo diocesano. Presente fra Giorgio De Luca (bellunese!) con il parroco di Calalzo di Cadore e, fra gli altri, il vicario generale della diocesi, è stato presentato il restauro, del quale Cintamani si è fatta carico, della pianeta detta del Beato Marco, perché da lui usata alla famosa messa con la quale il nostro frate impetrò da Dio la liberazione di Vienna dall’assedio degli Ottomani il 12 settembre 1683. All’incontro hanno relazionato Walter Arzaretti su quel fatto storico per l’Europa; Marco Perale, storico di Belluno e assessore comunale alla cultura, sui riferimenti in quella città e nel Cadore della figura di Padre Marco, e …. Giacomini. Continua a leggere
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

XV DI PADRE MARCO BEATO

Il 15° anniversario di padre Marco d’Aviano beato (27 aprile 2003) passa anche attraverso il territorio della nostra diocesi. Questo venerdì 27, nell’esatto giorno commemorativo, la tradizionale messa aBasalghelle di Mansué al capitello eretto in onore del beato (allora nuovo beato: anche il capitello compie 15 anni) viene celebrata con il parroco don Ugo Cettolin e don Brunone De Toffol che di quell’opera fu l’ispiratore. Appuntamento in via padre Marco alle ore 18.30. A seguire (ore 20.30), in Villa Aganoor, nel cuore del paese, conferenza con don Brunone e Walter Arzaretti, entrambi del Comitato pro causa di canonizzazione, i quali illustrano la rinnovata biografia del Beato Marco edita in questo anniversario a Udine dalle Edizioni Segno e che in copertina riporta un ritratto del cappuccino opera di Andrea Sossai, pittore di Ponte della Priula, esposto nella parrocchiale di Trichiana. La comunità di Basalghelle, molto legata al culto del Beato Marco, offrirà ai presenti una rielaborazione filmata della vita del frate d’Europa.
Secondo appuntamento a Sacile, giovedì 3 maggio. All’UTE – nella sede dell’ex ospitale di San Gregorio (ore 15) – una lezione con tre relatori, che abbineranno insieme le figure straordinarie di due beati, due frati, due missionari, due viaggiatori, entrambi figli del territorio e aperti a vocazioni mondiali: Odorico da Pordenone, del quale si celebra quest’anno il 700° dalla partenza per l’allora ignoto Oriente, e appunto Marco d’Aviano. Interverranno i sacilesi Marco Volpe, laureatosi a novembre a Udine con una tesi su frate Odorico, e Claudia Andreazza, cultrice di Padre Marco, con Walter Arzaretti, coordinatore da Pordenone dei Comitati per le cause di canonizzazione dei due francescani, entrambi incamminati verso il riconoscimento pieno della loro santità.
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

MARCO “D’EUROPA” HA ORA UN SUO LUOGO A GORIZIA, CITTA’ D’EUROPA

Intitolata la Scalinata nella domenica commemorativa della beatificazione di 15 anni fa

Il guardiano dei Cappuccini di Gorizia padre Giorgio Basso ha benedetto domenica 8 aprile la tabella indicativa di “Scalinata Marco d’Aviano” intitolata dall’Amministrazione della città capoluogo isontino fra la chiesa del Sacro Cuore e l’edificio del Centro Stella Matutina. La cerimonia si è tenuta dopo la messa celebrata dal parroco don Sergio Ambrosi e alla quale ha preso parte il Comitato sostenitore della causa di canonizzazione del grande cappuccino che si formò nel Seicento alla scuola dei Gesuiti di Gorizia.

 

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Presentazione del libro del Presidente onorario Strasiotto Gianni “Fra terra e cielo”

Venerdì 13 alle ore 18.30 presso la Sala Consiliare di Azzano Decimo, presentazione del libro “tra terra e cielo” del Presidente onorario Gianni Strasiotto

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

BEATO MARCO D’AVIANO XV ANNIVERSARIO DELLA BEATIFICAZIONE 2003 – Domenica della Divina Misericordia – 27 aprile – 2018

GORIZIA, 8 aprile 2018, Domenica della Divina Misericordia  – Ore 10.00 –   Chiesa del Sacro Cuore – Messa solenne presente la reliquia del beato – A seguire – Sagrato della chiesa – Cerimonia per l’intitolazione a padre Marco della Scalinata adiacente. Discorso del sindaco della città Rodolfo Ziberna. Diffusione di un pieghevole su “Beato Marco, Gorizia e l’Isontino” – Ore 17.30 –   TeatroKulturni Dom” – Spettacolo teatrale “Padre Marco d’Aviano” con il Gruppo Teatro di Corva (Pordenone)

 

PORDENONE, Giovedì 19 aprile 2018

Ore 17.00 –   Museo diocesano d’Arte Sacra – Convegno per la presentazione del restauro della pianeta (conservata nella chiesa di Rizzios di Calalzo di Cadore) indossata dal Beato Marco nella messa celebrata sul colle del Kahlenberg, alla vista di Vienna, all’alba del 12 settembre 1683 giorno della liberazione. Evento promosso dall’Associazione Cintamani Pordenone

BASALGHELLE DI MANSUÈ (TV), Venerdì 27 aprile 2018

Ore 18.30 –   Capitello “Beato Marco” – Messa concelebrata presieduta da don Brunone De Toffol a quindici anni anche dall’erezione del capitello

Ore 20.30 –   Villa Aganoor – Presentazione della biografia “Padre Marco d’Aviano. Il beato che salvò l’Europa” di don Marcello Bellina (Edizioni Segno, Tavagnacco, UD) aggiornata e arricchita dal Comitato Beato Marco. Proiezione di un video-documentario sul beato rielaborato dalla Comunità parrocchiale

°°° °°° °°°

Il 17 giugno 2018 ricorrerà il X anniversario della morte di padre VENANZIO RENIER da Chioggia, grande promotore della causa del Beato

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Buona Pasqua

15 ANNI FA – Godiamo nel Signore di quanto la Provvidenza elargì nel lungo, irto ma glorioso, cammino della causa e con la beatificazione solenne di Padre Marco del 27 aprile 2003, domenica della Divina Misericordia. Non si può dimenticare la fede grande e l’incrollabile convinzione di padre Venanzio, del quale ricorrerà a giugno il decennale della morte.

BUONA PASQUA 

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Appuntamenti con i BEATI ODORICO & MARCO QUARESIMA = CAMMINO DI SANTITÀ

La Quaresima, cammino di santità. Essa fu il tempo forte dell’annuncio europeo del Beato Marco. Nell’anno odoriciano è momento di incontro ravvicinato con Dio del quale pure il Beato Odorico fece esperienza con l’animo del pellegrino.

Questi i momenti previsti dal Comitato Beato Marco e nel programma Odorico700.

BEATO MARCO

Il Quaresimale con Padre Marco, apostolo della riconciliazione con l’atto di dolore perfetto e della pace, è abbinato quest’anno alle nuove tappe dello spettacolo che, con questa Quaresima, il Gruppo Teatro di Corva porta oltre il nostro territorio.

Dopo l’esibizione del 24 febbraio all’Oratorio del duomo di Motta di Livenza, preceduta dalla messa quaresimale nel santuario francescano della Madonna dei Miracoli, ora è la volta di Conegliano, città del noviziato e della professione religiosa del cappuccino: sabato 10 marzo, eucaristia quaresimale nella chiesa di San Pio X (ore 18) e spettacolo nel vicino Auditorium “Toniolo” (ore 20.30), presenti il vescovo di Vittorio Veneto e i parroci. Quindi, sabato 17 marzo, appuntamento a Codroipo, prima in duomo per il quaresimale prefestivo (ore 18) poi nell’Auditorium Comunale per lo spettacolo (ore 20.30).

BEATO ODORICO e BEATO MARCO

L’11 marzo le reliquie dei Beati Marco e Odorico fanno visita a Claut, in Valcellina, per la messa solenne, ore 11, della domenica laetare annunciante la Pasqua. Alle ore 16, nell’Auditorium del Comune, presentazione della biografia breve del Beato Odorico da Pordenone scritta nel 1930 dal clautano don Annibale Giordani, allora parroco di Villanova di Pordenone, e rieditata con nota di aggiornamento da don Matteo Pasut in quest’anno centenario del viaggio del francescano. Si esibisce il Coro Prealpi Clautane e viene commemorata l’insigne figura di mons. Giordani, il quale fu direttore de “La Concordia”, il settimanale diocesano che precedette “Il Popolo”, e morì arciprete di Spilimbergo.

BEATO ODORICO

Nella domenica V di Quaresima, 18 marzo, si terrà il pellegrinaggio quaresimale a Udine/Castelmonte/Caporetto inserito in Odorico700 e cui sono invitati tutti i devoti e le parrocchie “odoriciane” di Pordenone: Beato Odorico, San Marco, B.V. delle Grazie, Villanova Sant’Ulderico (dove si ricevono le adesioni) nel segno della Chiesa in uscita e della Chiesa della misericordia voluta da papa Francesco. Dopo la partenza alle ore 8 (due pullmans: da parrocchia Beato Odorico e dal santuario delle Grazie), sosta devota alle 9.15 all’Arca del beato nella chiesa del Carmine di Udine; alle 11.30 celebrazione eucaristica nel santuario di Castelmonte con l’arcivescovo nunzio apostolico mons. Diego Causero. Infine, dopo il pranzo al sacco, si sconfina a Caporetto: qui, alle 15.30, il doveroso tributo di omaggio e preghiere agli oltre 7000 caduti sepolti in quel sacrario militare, ricordando l’“altro” ’18, anno pure del centenario dell’invasione seguita funestamente alla rotta di Caporetto e della conclusione della prima guerra mondiale.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Presentazione del libro di Annibale Giordani sul Beato Odorico da Pordenone

Domenica 11 marzo alle ore 16.00 presso la sala convegni del Comune di Claut presentazione del libro scritto da Don Annibale Giordani sul Beato Odorico da Pordenone. La ristampa è stata curata da Don Matteo Pasut. Durante l’incontro si parlerà della figura del Beato Odorico ma anche di Don Annibale Giordani. Si esibirà il coro Prealpi clautane. Alle 11.00 SS:Messa concelebrata da DOn Eugenio e Don Matteo durante la quale verranno ricordati i beati pordenonesi Odorico da POrdneone e Marco d’Aviano, con il bacio alla reliquia di quest’ultimo

copertina del libro 

 

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

“CARNEVALE DELLO SPIRITO” A POLCENIGO E MADONNA DEL MONTE DI MARSURE

Giorni fa, alla vigilia della Quaresima sulle orme della Beata Maria Pia e del Beato Marco 

Carnevale spirituale, e forse alternativo. Giorni fa, esattamente l’ultimo di carnevale (13 febbraio) – si può dire che don Brunone De Toffol, membro del Comitato Beato Marco e da sempre attivo devoto, sia “tornato” a Polcenigo, dopo aver sostato coi fedeli a san Fior nella nuova splendida cappella dedicata alla Beata Maria Pia Mastena che proprio a Farra di Soligo trovò una degnissima collaboratrice in suor Rosa Narduzzo pure lei poi Madre Generale delle suore del santo Volto. A Polcenigo, da  bambino don Brunone trascorreva lunghi periodi con gli zii. Nella splendida località – piccolo borgo medievale – ha portato i suoi di Farra e Soligo e altri della diocesi vittoriese, che sta di là della Livenza che qui nasce e fluisce e, prima, esce dalle cavità “carsiche”: la fonte della Santissima, quella (famosa!) del Gorgazzo. Sono stati tutti posti visitati insieme al colle di San Floriano (una camminata nel bellissimo parco naturale ricco di fauna e di flora), al santuario della Santissima Trinità e al convento di San Giacomo, entrambi già francescani, alloggio ora delle suore Elisabettine. E’ la terra anche del Beato Marco “incontrato” grazie (per lui pure!) allo zio suo che fu parroco della vicina Vigonovo dove, nella borgata Romano, eresse un altare ligneo maestoso della bottega dei Ghirlanduzzi di Ceneda simile a quello della Santissima (vedi nella foto di gruppo). A salutare c’erano qui il parroco don Giacomo e il presidente del Comitato Beato Marco don Luigi, suo collaboratore. Poi, al vertice della bella giornata, e alla fine, la santa messa al santuario della Madonna del Monte sopra Marsure di Aviano, accolti dall’ottimo don Sergio, pure del Comitato, e pregando, in anteprima, come ci insegna Padre Marco a fare nella Santa Quaresima: con l’atto di dolore perfetto e non senza passare a Villotta accanto alla statua del Beato, Salvatore dell’Europa cristiana.
Foto: Il gruppo presso l’altare ligneo della Madonna di Romano di Vigonovo
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

23-24 FEBBRAIO 2018: CONVEGNO A PORDENONE NELL’ANNO ODORICO700

Vogliamo condividere, di persona o idealmente, i due momenti storico-culturali in calendario a Pordenone questo venerdì 23 e l’indomani, sabato 24 febbraio, nella programmazione dell’Anno del 7° centenario del viaggio del Beato Odorico (locandina qui a parte). I riflessi d’attualità non mancano, pensando al progetto del presidente della Cina Popolare di abbreviare le distanze fra Europa e Cina (persone e merci), sulla rotta dell’antica Via della Seta già percorsa sette secoli fa dal beato frate friulano: precursore – potremmo dire – delle situazioni mondiali oggi in profondo mutamento (negli assetti politico economici). Un uomo straordinario – Odorico – che, nel camminare, è stato imitato, trecento anni dopo, dal conterraneo suo Beato Marco d’Aviano. Il loro moto è stato fisico e d’anima nell’anelito di portare al mondo la pace e il bene! A tutti buon cammino in quest’anno 2018 del viaggio odoriciano, nel quale assoceremo ancora la memoria dei viaggi europei del Beato Padre Marco.

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento